MIUCCIA PRADA: “NON HO TEMPO DI PENSARE ALLE RUGHE”

0 Posted by - maggio 18, 2015 - Fashion

Miuccia Prada regala un altro ritratto inconfondibile di se stessa intervistata sulle pagine del The Observer mentre affronta uno degli argomenti più critici per gran parte del popolo femminile: la paura di invecchiare. “Ho avuto questo timore quando avevo 33 anni ma grazie a Dio l’ho superato e da allora non è mai tornato“, ha rivelato la stilista.

Miuccia Prada Anna Wintour 2012

Miuccia Prada e Anna Wintour – 2012

Come si può invecchiare felici?

In tempi di celebrity e persone comuni pronte al “ritocchino”, la fashion designer, che oggi ha 66 anni, racconta come superare l’inevitabile avanzare degli anni a colpi di orgoglio femminile e facendo leva su quelle energie che ogni donna può far confluire nel lavoro. “Se si lavora, chi se ne importa? Quando non si fa nulla si pensa al problema delle rughe dalla mattina alla sera mentre se si è occupati si ha qualcosa di meglio a cui pensare. Questo è l’inizio di ogni possibile tipo di orgoglio e con quelle donne che non lavorano non riesco davvero ad avere una conversazione“.

Miuccia Bertelli Milano 2001

Miuccia Prada con il marito Patrizio Bertelli a Milano nel 2001

In sintesi, secondo Miuccia Prada,  l’indipendenza e il denaro conquistato da una donna grazie al lavoro è la chiave per il rispetto di sé. “Se non si lavora e se si dipende dal proprio uomo per il pane, come si può essere felici?”.

Nonostante all’inizio della sua carriera si vergognasse del suo lavoro per l’omonimo brand – per via della sua educazione femminista – la stilista oggi è orgogliosa: «Ne vado fiera. Guadagno i miei soldi, che è una cosa enorme per una donna”.

Miuccia Prada The Observer

Miuccia Prada Richard Gere Prada New York 2006

Miuccia Prada con Richard Gere (New York, 2006)

No comments

Leave a reply